venerdì 24 maggio 2013


Biodinamica: le forze cosmiche

La parte “Dinamica” del metodo biodinamico mette in evidenza il fatto che le forze terrestri influenzano la crescita delle piante. Wolfgang  Schaumann ha dichiarato: “La terra è immersa nelle sfere planetarie del nostro sistema solare e le forze planetarie si imprimono, ad esempio, sulla morfologia delle piante”.

Gli agricoltori biodinamici utilizzano le proprie conoscenze sul piano pratico, scegliendo il momento per seminare e per piantare, per utilizzare varie tecniche di coltura ed effettuare il raccolto in base alle forze cosmiche attive in quel momento.
Questi effetti cosmici sono stati esaminati da Maria Thun e dal Dott. Hartmut Spiess. Frutto del lavoro di Maria Thun è il calendario biodinamico delle semine attualmente usato da tutti gli agricoltori biodinamici del mondo.
I pianeti esercitano un'influenza su metalli, rocce, piante, animali e sull'uomo ( i cosiddetti influssi astrali, così denominati dal greco “aster” che significa “stella”). Come il sole contribuisce alla crescita delle piante e la luna, ad esempio, influisce sul contenuto idrico di tutti gli organismi, i pianeti influenzano la terra e i suoi abitanti. 

Fin dall'antichità, i pianeti sono stati suddivisi in pianeti vicini (Luna, Mercurio e Venere tra la terra e il sole) e pianeti lontani (Marte, Giove e Saturno). I pianeti vicini operano direttamente attraverso l'atmosfera o indirettamente tramite l'acqua, l'humus o il calcio (calcare,potassio e sodio) sulla crescita delle piante. Le influenze di Marte, Giove e Saturno sono canalizzate attraverso il calore e il silice (quarzo, feldspato, mica e orneblenda); penetrano attraverso il contenuto di silice del suolo e salgono nella pianta esprimendosi nei colori dei fiori e nella frutta e nella produzione di semi. Contribuiscono inoltre alle forme di piante sempreverdi, quali lo sviluppo dei boschi.

L'utilizzo dei preparati cornoletame e cornosilice è un'estensione pratica di queste idee. 
La loro azione può essere paragonata a quella dell'omeopatia, che agisce sui processi metabolici sia delle piante che del terreno.

Gli agricoltori sperimentano continuamente i loro effetti; nel frattempo gli scienziati e i ricercatori di organizzazioni quali l'Istituto di Ricerca Biodinamica, stanno cercando di porre solide basi per un riconoscimento di questi effetti.

La tecnica biodinamica non è solo una tecnica agronomica ma è anche un nuovo modo di pensare alla vita!



"Il compito dell'uomo non può consistere nel realizzare solo se stesso. La realizzazione è completa se include la prosecuzione della vita a livello spirituale e il ritorno sulla Terra."
R. Steiner